icon-search
logo-lomb1
logo-lomb2

Impresa 4.0

Impresa 4.0

Nuova Sabatini

Si tratta di un’agevolazione a sostegno delle imprese che richiedono finanziamenti bancari per investimenti finalizzati ad acquistare o acquisire in leasing beni nuovi di fabbrica: beni strumentali, macchinari, impianti, attrezzature di fabbrica a uso produttivo e tecnologie digitali (hardware e software).

Consiste in un contributo del Ministero dello Sviluppo economico a parziale copertura degli interessi pagati da un’impresa su determinati finanziamenti bancari.

Nel dettaglio

Contributo a parziale copertura degli interessi pagati dall’impresa su finanziamenti bancari di importo compreso tra 20.000 euro e 2.000.000 euro, concessi da istituti bancari convenzionati con il MISE che attingono sia a un apposito plafond di Cassa Depositi e Prestiti sia alla provvista ordinaria. Il contributo è calcolato sulla base di un piano di ammortamento convenzionale di 5 anni con un tasso d’interesse del 2,75% annuo ed è maggiorato del 30% per investimenti in tecnologie Impresa 4.0.

I beni devono essere nuovi e riferiti alle immobilizzazioni materiali per “impianti e macchinari”, “attrezzature industriali e commerciali” e “altri beni” ovvero spese classificabili nell’attivo dello stato patrimoniale alle voci B.II.2, B.II.3 e B.II.4 dell’articolo 2424 del codice civile, nonché a software e tecnologie digitali.

Non sono in ogni caso ammissibili le spese relative a terreni e fabbricati, relative a beni usati o rigenerati, nonché riferibili a immobilizzazioni in corso e acconti.

Gli investimenti devono riguardare beni con autonomia funzionale e correlati all’attività produttiva svolta dall’impresa.

L’investimento può essere interamente coperto dal finanziamento bancario (o leasing) che deve però avere le seguenti caratteristiche:

– Gli investimenti devono concludersi entro 12 mesi dalla data di stipula del contratto di finanziamento.

– Importo compreso tra 20.000 euro  e 2.000.000 euro;

– Utilizzato interamente per coprire gli investimenti ammissibili.

Clicca qui per ulteriori approfondimenti

Torna alla homepage